Biografia

ecco chi sono

Viene pubblicato l'album più venduto della storia della musica Thriller di Michael Jackson, Momenti di gloria vince l'Oscar come miglior film e Wim Wenders si aggiudica il Leone d'Oro con Lo stato delle cose: è il 1982... che è anche l'anno in cui, in una città di manzoniana memoria, Monza, sono nato io.
Considerato tutto questo, nella mia vita non potevo che intraprendere una carriera artistica...

Ma, a parte gli scherzi, andiamo con ordine...

Sin da piccolo ho avuto una grande passione: il teatro direte voi... e invece no: la matematica! Sì, avete capito bene: la matematica. Mi piacevano i numeri, le forme geometriche e i problemi logici. Ero sicuro che sarei diventato un matematico o un fisico, ma la vita è piena di imprevisti e infatti, all'età di 12 anni, ecco la folgorazione.
Mio zio, grande appassionato di teatro e regista di una compagnia amatoriale, mi propose di interpretare il protagonista del suo spettacolo Parenti serpenti, tratto dall'omonimo film di Mario Monicelli.
Io accettai senza sapere bene cosa fosse il teatro, conoscevo solo il cinema di cui ero - e sono - appassionatissimo. Mi buttai e venni rapito da quest'arte che riesce ad andare al cuore del dramma umano.
Proseguii i miei studi e continuai a coltivare questa passione, senza neanche immaginare lontanamente che sarebbe diventata la mia professione.

Per farla breve: quando dovetti scegliere l'università feci sia il test per entrare nella facoltà di Ingegneria sia quello per il corso di laurea in Scienze della comunicazione. Siccome quest'ultimo era sovraffollato (5000 domande per 150 posti) mi dissi: “Se lo passo vuol dire che è la mia strada”... e così accadde! Mi laureai in Istituzioni di regia con Cesare Lievi e poi feci l'audizione per entrare nella prestigiosa scuola d'arte drammatica “Paolo Grassi” di Milano ed anche in questo caso mi dissi: se passo anche questa audizione vuol proprio dire che devo fare l'attore...ed infatti eccomi qua!

Ho avuto la fortuna di lavorare con grandi attori come Franco Branciaroli, Gigio Alberti, Sandro Lombardi, Paul Belmondo e Delphine Depardieu.

Nel 2012 sono riuscito a coniugare le mie due passioni con una lettura teatrale sull'infinito matematico dal titolo gli infiniti possibili.

Ho preso parte ad alcune produzioni cinematografiche e televisive.

Negli ultimi anni mi sono dedicato anche al doppiaggio, dopo aver seguito un corso di perfezionamento per doppiatori presso l'Adc group di Milano. Lavoro come speaker nel programma Destini incrociati, diretto da Giacomo Zito, che va in onda su radio 24.

Inoltre mi occupo anche di formazione, sia nelle scuole che nelle aziende. Collaboro stabilmente con due realtà che lavorano per diverse società nell'ambito della formazione del personale attraverso il teatro: Cofelb ed Initinere.

Ho fondato insieme ad altri colleghi attori Ecubarte: associazione che si occupa di realizzare eventi teatrali in mostre e luoghi d'arte.

Ma adesso sto diventando noioso, quindi se vi interessa saper quello che ho fatto trovate il mio curriculum, le mie foto e i miei video qua sopra. Se invece volete sapere cosa farò prossimamente non vi rimane che tornare qui, e dare un occhio alla sezione news ed eventi!